Il Chianti Classico – vino tipico toscano

Il Chianti Classico – vino tipico toscano

Il Chianti classico è un vino tipico toscano ed è conosciuto in tutto il mondo per  essere uno dei vini di maggior pregio. Ma perché il chianti sia classico non basta la provenienza, bisogna che ci siano determinati parametri da rispettare: l’uva utilizzata deve essere il San Giovese, vitigno tipico di quella zona all’80 % e il 20% altri vitigni a bacca rossa, Canaiolo, Colorino o internazionali quali il Cabernet, Sauvignon, Merlot.

marchio_consorzio_chianti_classico_gallo_nero

La gradazione minima deve essere di 12 gradi per il giovane e 12,5 per il riserva. Il chianti classico deve avere un colore rosso rubino, profumato e fruttato ideale in tavola per accompagnare le carni rosse alla griglia.

Non solo il Chianti classico tanti ottimi vini toscani

La  toscana è detentrice di grandi vini oltre il chianti: la vernaccia di San Gimignano,vino bianco di colore giallo paglierino pregiato,può avere spettro aromatico o fruttato, sapore asciutto con fondo amarognolo, può accompagnare dai primi piatti più sofisticati a quelli più tradizionali, può essere servito anche come aperitivo, è stato il primo vino italiano che ha ottenuto il riconoscimento di vino DOC.

Un altro vino toscano che allieta il nostro palato è il Brunello di Montalcino, vino rosso prodotto a Montalcino in provincia di Siena, rosso, con profumo intenso di sottobosco, un vino ottimo con la selvaggina e i formaggi, ottenuto dall’uva San Giovese grosso, dopo la fermentazione in acciaio, sta quattro anni in botti di rovere.
Finiamo la nostra breve rassegna di vini con un vino chiamato nobile perché veniva servito nelle casi dei nobili,  il Montepulciano.

chianti-classico

Requisito importante è l’utilizzo del vitigno prugnolo gentile, può essere accompagnato a selvaggina e carni rosse oltre che a formaggi stagionati e locali, di sapore armonico asciutto e leggermente tannico.

Chiudi il menu