Livorno

Livorno

Livorno è una città della Toscana che conta più di 160 mila abitanti. Situata lungo la costa del Mar Tirreno, è rinomata sul territorio nazionale per il proprio porto, noto come scalo commerciale e turistico.

Storicamente, il commercio, legato allo sviluppo portuale e alla presenza di mercanti d’origine straniera, ha sempre contraddistinto questa città: sia per le ricchezze apportate, ma anche per aver influenzato l’approccio comunicativo del cittadino livornese, divenuto sempre più aperto e disponibile ai nuovi contatti.

Chi vuol apprezzare più a fondo Livorno non può non passeggiare per il caratteristico Lungomare che si snoda per diversi chilometri: dalla zona portuale all’abitato di Antignano, fino a finire nel tratto costiero del Romito.

E’ d’obbligo la sosta sulla romantica Terrazza Mascagni: sia da soli che in compagnia suggerirà intensi pensieri.

Si tratta di un meraviglioso piazzale di circa 9 mila metriquadri, delimitato verso il mare da una sinuosa balaustra formata da innumerevoli colonnine di cemento. La sensazione delle onde ribelli farà capire la natura irrequieta dei cittadini di mare, sempre aperti a nuovi orizzonti e in cerca di qualcosa d’altro, di più grande.

Non a caso, Livorno ha dato i natali a personaggi prestigiosi e talentuosi di ogni arte e virtù: dalla politica, come Ciampi X ex presidente della Repubblica d’Italia, alla pittura, come Modigliani e Fattori, e alla musica, come il grande compositore Mascagni.

Si può proseguire la visita per Livorno avvicinandosi, poco dopo l’elegante terrazza, a due importanti strutture espositive: il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, presso Villa Henderson, e il Museo Civico Giovanni Fattori di Villa Mimbelli ; la prima struttura oltre che espositiva può definirsi come un centro di ricerca illustre, che realizza progetti di salvaguardia e conservazione del patrimonio naturale.

Ospita peraltro un orto botanico meraviglioso che si contraddistingue per l’ineguagliabile flora del Mediterraneo. La seconda struttura fa da cornice ad una raccolta esclusiva di opere dei Macchiaioli. La Macchia è un movimento artistico nato a Firenze nell’Ottocento; gli artisti di questa corrente si prefiggevano di ritrarre la realtà, esprimendo le proprie impressioni attraverso macchie di colori chiari e scuri.

Dopo questa visita d’arte che darà grandi soddisfazioni, occasione da non perdere a Livorno è sicuramente il giro dei canali medicei a bordo del battello. Questo giro sull’acqua permetterà di scorgere fortezze (come fortezza Nuova , fortezza Vecchia, fortezza San Pietro), palazzi (come quello delle Colonne di Marmo), e chiese di una bellezza incredibile come la Chiesa di Santa Caterina. La zona più suggestiva della città è senz’altro il quartiere Venezia situato nella parte storica di Livorno.
Il nome deriva dalla somiglianza alla città veneta, essendo stata ideata nel Seicento come un’isola attraversata da ponti e canali. Nel Settecento divenne poi questo quartiere, residenza di ricchi mercanti stranieri. Attualmente, per questa configurazione particolare, molti negozietti e locali sono stati collocati in questo quartiere, e rendono peraltro, molto vivace, la manifestazione “effetto venezia” che avviene nel mese di agosto.

Fossi

Ma in questa suggestiva località di mare, sia d’estate che d’inverno non si potrà fare a meno di assaggiare il piatto tipico: una variegata zuppa di pesce chiamata “Cacciucco”; il miglior cacciucco lo si può mangiare presso una calda e rumorosa trattoria dal nome “Sottomarino”, nei pressi della Stazione in via Terrazini 48.

E per digerire l’inevitabile abbuffata, e magari riscaldarsi in una fredda serata d’inverno, stringendosi ad una allegra compagnia di amici, una bevuta di ponce al Bar Civili situato poco più avanti, sarà l’ideale. Si tratta di una bevanda alcolica fatta con caffè rigorosamente ristretto, rum, limone e zucchero.

Vien servito ben caldo, in un bicchierino scuro dal vetro spesso, col fare tipicamente livornese spassoso e divertente. Si può continuare la serata al teatro la Goldonetta in Via Goldoni 83, che offre un ricco carnet di iniziative: jazz, danza, prosa e poesia, teatro e appuntamenti cinematografici.

Gli spettacoli hanno inizio dalle 21.30 in poi, e c’è la possibilità di personalizzare un proprio eventuale abbonamento scegliendo fra i vari generi e proposte. Dunque una città viva Livorno, colma di cose da visitare, e ricca di allegri talenti e bellezze da scoprire, che ci farà tornare a casa nostra, con un prezioso bottino, da non perdere mai nella vita: l’allegria.

Chiudi il menu